• default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style
Martedì 19 Mar 2019

ASI - NAPOLI

Associazioni Sportive Sociali Italiane - Ente promozione sportiva


Stampa

L’Associazione A.R.T.U.R. insieme al Comune di Napoli alla Regione Campania e al Coni Promuove una maratona breve di 5 km che da Piazza del Plebiscito attraverserà la città il prossimo 27 maggio con la presenza delle scuole, dei centri di promozione sportiva, degli sportivi professionisti ed amatoriali e di tutti i cittadini di ogni età che avranno voglia di sottolineare con la loro partecipazione l’impegno contro la violenza.

L'ASI Napoli ha supportato l'associazione per l'organizzazione dell'evento.

 

 

 

 

 

Stampa

Procedure operative invio denunce infortunio 2017

Cari associati,

come comunicato con la Circ. n°1-2017 dal 01.01.2017 ASI Nazionale si avvale di Unipol Sai come nuova compagnia assicuratrice.

Per chiarezza delle procedure e per agevolare la comprensione dei passaggi utili ad inoltrare le denunce di sinistro infortuni ed RCT, e/o  monitorare lo stato delle pratiche riassumiamo di seguito:

  1. scarica il  modello Modulo  denuncia  infortunio  ASI.  Il  modulo  deve  essere  firmato dall'infortunato (o in caso di minori da un genitore) e dal responsabile della Società dappartenenza.Affinchè il sinistro possa essere preso in carico dall'agenzia è obbligatorio che sul modulo di denuncia venga data l'autorizzazione al trattamento dei dati personali e sensibili.
  2. una volta compilato, il modulo va caricato nell'apposito spazio con tutti gli allegati ( copia della tessera, modulo di denuncia compilato e firmato, documentazione medica/ spese etc)

Per informazioni ed assistenza in fase di denuncia, o su un sinistro già denunciato, è attivo un ufficio dedicato dal lunedì al giovedì dalle 14.30 alle 17.30 che risponderà ai numeri

Fisso: 06 5005186 Mobile 393 9663403

Per quanto riguarda l'attivazione della copertura giornaliera delle manifestazioni, è invece necessario compilare il modulo scaricabile su www.asinazionale.i t , sezione DOCUMENTI, MODULISTICA ed inviarlo  ad

 

Cordiali saluti

La Segreteria

 

Stampa

Attenzione: sono 396 le discipline censite nel Registro CONI

Come accadeva nell’anno appena conclusosi, anche nel 2017 le associazioni sportive dilettantistiche devono essere inserite all’interno del Registro del CONI per godere di tutte le agevolazioni fiscali previste dalla legge (fra cui, ad esempio, il regime di esenzione dei compensi per prestazioni sportive dilettantistiche fino a euro 7.500 annui). L’iscrizione viene solitamente eseguita con l’affiliazione ad un Ente di Promozione Sportiva come ASI e/o ad una Federazione Sportiva Nazionale.

In questo 2017 una cosa è cambiata rispetto al passato. Nell’iscrivere l’associazione al registro CONI, l’ente affiliatore (ad esempio un comitato ASI a cui un’associazione sportiva dilettantistica si è rivolta) non avrà più la possibilità di inserire nel campo ‘Sport praticato dalla asd’ qualsiasi disciplina sportiva, ma dovrà selezionarla tra le 396 riconosciute dal CONI. Il compito sarà facile qualora la disciplina sia presente nell’elenco, più difficile qualora sia assente.

Questo è il risultato della delibera del  249° Consiglio Nazionale CONI riunitosi il 20 dicembre (punto 4 del report pubblicato sul sito ufficiale del CONI, seconda informazione) che ancora stiamo aspettando di ricevere ufficialmente.

Siamo ancora in attesa di ricevere l’elenco delle discipline ricomprese nel Registro CONI.

E se la disciplina sportiva fosse assente dall’elenco?

Yoga, Pilates, Shiatsu, Krav-Maga, Soft Air - per esempio - sono alcune degli sport che, secondo le nostre fonti, sembrerebbero esclusi dall’elenco. Questo potrebbe rappresentare un problema, sia per l’associazione che domanda di essere iscritta al Registro CONI  sia per l’ente che deve procedere all’iscrizione. 

Potrebbe infatti capitare che un comitato ASI debba affiliare un’associazione che per statuto pratica uno sport non presente nell’elenco del CONI. Il comitato dovrà dovrà effettuare una scelta per garantire all’associazione l’iscrizione e di conseguenza le agevolazioni fiscali previste dalla legge.

Come agire nel caso in cui la disciplina sia esclusa dall’elenco

Scegliere discipline affini è la strada migliore per l’ente affiliatore che si trovi a dover iscrivere un’associazione legata ad uno sport non presente tra i 396 previsti dal CONI.

Prendiamo il caso della disciplina ‘Ginnastica per tutti‘. Yoga, pilates, shiatsu, zumba fitness, crossfit potrebbero rientrare in questa voce oppure nell' ‘Attività sportiva ginnastica finalizzata alla salute ed al fitness’.

Cosa deve fare l’associazione sportiva per affrontare il cambiamento

L’associazione sportiva dilettantistica che deve ancora essere costituita dovrà consultare preventivamente questo elenco in modo da agevolare la pratica di iscrizione al Registro CONI.

Le associazione sportiva dilettantistica già costituite potrebbe, invece, aver bisogno di rivedere il proprio statuto soprattutto in vista di un’ispezione fiscale (o degli enti del lavoro: Ispettorato o INPS). 
Potrebbe ad esempio venire contestato l’uso del regime dei 7.500 a quelle associazioni statutariamente legate a discipline sportive non previste nell’elenco della delibera CONI, manchevoli di non aver riportato nello statuto l’esatta definizione corrispondente alla disciplina CONI.

Ecco perché nel corso del 2017 potrebbe essere utile procedere ad una revisione del vostro Statuto. Tale esigenza potrà essere soddisfatta grazie al sostegno e alle competenze interne al nostro Ente di Promozione Sportiva con tutti i suoi comitati e settori.

Stampa

Compilate il form sottostante e pubblicheremo il tuo annuncio di ricerca di personale qualificato direttamente on line sul sito nell'area Servizi del sito 

 

 

Inviando il modulo accettate automaticamente il regolamento sulla Privacy

Stampa

Le polizze assicurative stipulate da ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane per i tesserati ordinari di ASI, atleti e non atleti, nonché per le società e le associazioni sportive affiliate, sono due: una riguarda il ramo infortuni, l'altra il ramo responsabilità civile verso terzi. A seguire vengono riportati le presentazioni e gli estratti di entrambe.
 
I termini di copertura previsti in tali polizze sono validi per tutti i tesserati ASI dell'anno sportivo 2015. 

Se invece hai una tessera ASI attivata a partire dal 1 gennaio 2016, per consultare le polizze e gestire i tuoi sinistri scarica il documento qui sotto. 

- ESTRATTO POLIZZA 2016 Download file

 
- SINTESI POLIZZA 2016         

Download file

 
- POLIZZA INTEGRALE 2016   

Download file

  
- RCT 2016 DATI CONTRATTO  

Download file

 
- INFORTUNI 2016 DATI CONTRATTO 

Download file

 


POLIZZA INFORTUNI 2015
 
CONTRAENTE: ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane
SOCIETA’: AIG
 

 
POLIZZA RCT 2015
 
CONTRAENTE: ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane
SOCIETA’: ARISCOM
 
La presente polizza è stipulata dalle singole articolazioni periferiche (Associazioni etc.) aderenti ad ASI ASSOCIAZIONI SPORTIVE E SOCIALI ITALIANE , anche in nome e per conto dei singoli Presidenti e gli Organi Dirigenti delle Associazioni Sportive Contraenti, e di tutto il personale addetto per la copertura assicurativa dei danni involontariamente causati a terzi per: morte, lesioni personali, danneggiamenti a cose ed animali, in conseguenza di un fatto colposo e/o accidentale verificatosi durante la pratica delle discipline Sportive carattere dilettantistico previste in polizza nonché durante tutte le attività, manifestazioni ed iniziative, esclusivamente se organizzate da ASI ASSOCIAZIONI SPORTIVE E SOCIALI ITALIANE. L’assicurazione è prestata inoltre per la responsabilità civile derivante al Contraente/Assicurato anche nella sua qualità di: a) esercente una Associazione/Federazione sportiva Dilettantistica; b) organizzatore Attività, Manifestazioni sportive in genere; c) proprietario e/o conduttore e/o esercente di fabbricati vari, delle attrezzature, degli impianti e del materiale necessario per lo svolgimento della disciplina sportiva dilettantistica. L’assicurazione è operante anche nel caso sussista negligenza, imprudenza o colpa grave, nonché per la Responsabilità Civile che possa derivare al Contraente/Assicurato da fatto doloso di persone delle quali e/o con le quali debba rispondere.
 

 

Invia la tua richiesta di personale

Chi è on line

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

Sponsor Padel4all

Sponsor Speffy